Home » Archive

Attualità »

[di | 14 dic 2011 | One Comment | ]
Movimenti ambientalisti: uno sguardo incrociato fra Cina e Occidente

Dagli Stati Uniti alla Cina, succede sempre più spesso che la società civile si opponga a scelte progettuali non condivise in nome della difesa dell’ambiente. Diversi sono però i processi che hanno portato alla nascita di questi movimenti in Cina e in Occidente. Questi due scenari rivelano punti in comune e divergenze non solo nelle poste in gioco, ma anche nel recepimento delle tematiche ambientali da parte del mondo politico e nelle modalità di mobilitazione. Un post scritto con Marco Tonino.

Attualità »

[di | 30 nov 2011 | Commenti disabilitati | ]
Una “questione morale” cinese? I rischi di dar senso al disagio

L’assenza di moralità è davvero un problema così grave nella società cinese contemporanea? Incidenti come quello avvenuto a Foshan, dove una bambina investita in un mercato non è stata soccorsa dai passanti, hanno spinto molti commentatori cinesi a riflettere e condividere il loro disagio. Ma quali sono le ragioni profonde di questa crisi percepita? E, soprattutto, come fare a porci le domande giuste?

Attualità »

[di | 3 ago 2011 | 7 Comments | ]
Noi e Ai Weiwei: i diritti stancano chi ce li ha

Recentemente in Europa sono emerse diverse voci critiche nei confronti del discorso sui diritti in Cina. Anche se molti pensano di muovere una critica sincera a dei pregiudizi, in realtà assumere queste posizioni significa restare prigionieri di una pratica discorsiva che finisce per giustificare le detenzioni arbitrarie. Senza considerare il fatto che, in fondo, più che le opinioni personali sulla Cina o su Ai Weiwei, queste discussioni rivelano l’idea di ognuno di noi sui diritti in generale.

Attualità »

[di | 28 giu 2011 | 4 Comments | ]
Appunti da “TOChina”: correnti politiche nella Cina contemporanea

Prima giornata di ToChina, il ciclo di seminari organizzati dalla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino. A dominare le discussioni, l’intervento di Kent Deng, professore di storia economica alla London School of Economics. Deng si è soffermato sul dibattito politico interno alla Cina di oggi, sottolineando come in Cina siano riconoscibili tre correnti: nuova sinistra, nuova destra e neo-confuciani. In che modo questa dialettica sta dando forma alla prossima classe dirigente cinese?

Attualità »

[di | 19 mag 2011 | 6 Comments | ]
La Cina oggi: società armoniosa o vulcano sociale?

Che cosa pensano i cinesi? La società cinese è un vulcano sul punto di esplodere a causa dello scontento popolare oppure il Partito comunista gode di un consenso senza precedenti? Il dibattito rimane aperto. Anche se i sostenitori della seconda tesi spesso si nascondono dietro astruse teorizzazioni sul “modello cinese”, alcuni studi pubblicati di recente hanno cercato di analizzare più a fondo gli umori della società cinese, giungendo a conclusioni apparentemente paradossali.

Vignette »

[di | 27 set 2010 | Commenti disabilitati | ]
Vignetta: Sopportate gente!

Contesto: nel foglio incollato alla parete c’è un carattere scritto in corsivo, ren “sopportare, tollerare”. Il cartellino azzurro sul tavolo recita: “ambulatorio psicologico”. La costruzione di una “società armoniosa” richiede, fra le altre cose, una buona dose di spirito di sopportazione da parte dei cittadini. Proprio su questo si fonda il patto fra stato e cittadini nella Cina di oggi: un benessere esteso a una fascia di popolazione sempre più ampia in cambio di un contributo attivo da parte delle masse al mantenimento dell’ordine sociale.

Copertine »

[di | 6 set 2010 | Commenti disabilitati | ]
Cinesi all’Expo: è tempo di essere eleganti

“Dopo il divertimento, è il momento di essere eleganti”. Questo è il titolo della prima pagina che il Nanfang Zhoumo nelle edicole questa settimana dedica all’Expo di Shanghai. Descrivendo alcuni comportamenti discutibili tenuti dai visitatori cinesi, i giornalisti di questo settimanale riportano alcuni estratti dai discorsi ufficiali tenuti per le celebrazioni per il centesimo giorno dall’apertura, sottolineando come, non a caso, in quell’occasione le parole chiave siano state “civiltà”, “buone norme di comportamento” e “qualità”.

Sitemap