Home » Archive

Attualità »

[di | 18 nov 2011 | Commenti disabilitati | ]
Gli Stati Uniti rispondono all’attivismo commerciale della Cina

Mentre l’Unione Europea fatica a voltare pagina dopo un biennio di agonia finanziaria e Bruxelles si prodiga in uno sfacciato corteggiamento dei capitali cinesi, una partita importante si sta giocando nella regione dell’Asia Pacifico. Si tratta dei negoziati per la sigla del Trans-Pacific Partnership Agreement (TPP), un accordo destinato a promuovere un’ambiziosa liberalizzazione degli scambi in un’area del mondo che già oggi genera il 50% del commercio e il 60% del PIL mondiale.

Attualità »

[di | 15 nov 2011 | Commenti disabilitati | ]
Fallimenti a catena nella patria del capitalismo cinese

Dall’inizio dell’anno, Wenzhou è al centro di un’ondata di fallimenti collegati a numerosi episodi di fuga all’estero e ad alcuni suicidi. Si parla di circa 230 casi in tutto il Zhejiang e 90 nella sola Wenzhou, per la maggior parte proprietari di piccole e medie aziende locali, che hanno lasciato più di 15.000 persone senza stipendio da un giorno all’altro. Che lezioni possiamo trarre da questa vicenda? È lecito pensare che questo sia l’ostacolo finale che porrà freno all’economia cinese?

Attualità, Recensioni »

[di | 19 ago 2011 | 2 Comments | ]
La Cina e la lotta alla povertà dopo trent’anni di riforme

Da anni le autorità cinesi vanno orgogliose del proprio successo nella lotta alla povertà. E se si pensa che appena trent’anni fa, oltre l’80% della popolazione cinese viveva al di sotto della soglia di povertà, c’è da dar loro ragione. Ma come vanno lette le cifre? Com’è distribuito il fenomeno? Quante persone rimangono ancora in condizione di miseria? Un estratto da “Dal grande esperimento alla società armoniosa”, il nuovo libro di Valeria Zanier sulle riforme economiche cinesi.

Attualità »

[di | 3 set 2010 | 6 Comments | ]
Sorpassato il Giappone, ma guai a chi festeggia!

La notizia dello scorso ferragosto è che il PIL cinese ha superato quello giapponese e adesso la Cina è la seconda economia mondiale alle spalle degli Stati Uniti. Di questo sorpasso si è parlato per giorni sulle pagine dei giornali di tutto il mondo, con toni a volte trionfali, a volte apocalittici. Eppure, sorprendentemente, in Cina la notizia è passata sottotono. Un’analisi che cerca di interpretare le ragioni di questo strano silenzio.

Sitemap