Home » Archive

Voci »

[di | 5 mar 2012 | Commenti disabilitati | ]
Li Datong: vent’anni di giornalismo cinese

In questa intervista realizzata da Antonia Cimini per l’Osservatorio Ossigeno per l’Informazione, il giornalista cinese Li Datong racconta i cambiamenti avvenuti negli ultimi anni nella stampa e nei media cinesi. Ex direttore del settimanale Freezing Point allegato al Quotidiano della Gioventù, Li Datong testimonia la rivoluzione portata da Internet nel mondo dell’informazione. In quest’intervista, Li ripercorre gli ultimi vent’anni del giornalismo cinese, tra censura e spinte per l’apertura di nuovi spazi di espressione.

Voci »

[di | 10 feb 2012 | 5 Comments | ]
Yang Jisheng: Quando ero giornalista alla Xinhua…

Famoso in tutto il mondo come autore di uno straordinario libro sulla carestia seguita al Grande Balzo in avanti, Yang Jisheng ha lavorato per quarant’anni presso l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Nella video-intervista che vi proponiamo, prodotta per l’Osservatorio Ossigeno per l’Informazione, egli riflette sul cambiamento del giornalismo cinese negli ultimi decenni. Perché le cose sono sì cambiate, ma rimane ancora molta strada da fare.

Attualità, Voci »

[di | 23 nov 2011 | 2 Comments | ]
Essere giornalisti in Cina, una conversazione con Emma Lupano

La settimana scorsa Emma Lupano ha ricevuto il premio internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli per la sua tesi di dottorato sui giornalisti freelance cinesi. Emma, che è giornalista professionista e insegna Lingua e cultura cinese all’Università degli Studi di Milano, ha vissuto in Cina per diversi anni, lavorando per testate sia italiane che straniere. Vista la sua vasta esperienza sul campo, le abbiamo rivolto alcune domande sulla situazione attuale della stampa in Cina.

Copertine, Voci »

[di | 9 mag 2011 | Commenti disabilitati | ]
“Tutti chiedono ad Han Han”: 25 persone intervistano una star

In un numero celebrativo del centesimo anniversario della rivoluzione repubblicana, l’edizione cinese di Esquire ha pubblicato una carrellata di venticinque giovani che hanno fatto la storia di questo secolo. Tra questi spicca Han Han, uno scrittore che è considerato un emblema della generazione cinese nata negli anni Ottanta. Per riaprire qualche spiraglio di ottimismo in questi tempi cupi, direttamente dalle pagine di Esquire vi proponiamo la traduzione dell’intervista al giovane divo.

Copertine »

[di | 21 set 2010 | Commenti disabilitati | ]
In coda da Pechino al Tibet

Nelle scorse settimane i media stranieri hanno dato grande spazio alla storia dell’immenso ingorgo che ha bloccato per giorni l’autostrada che collega la capitale al Tibet. Andando oltre il semplice approccio folkloristico adottato da buona parte dei giornali italiani, il Nanfang Zhoumo approfondisce la vicenda, riconducendo le ragioni dell’incidente alla crescente domanda energetica cinese e allo scarso coordinamento tra le autorità locali. Perché lo Stato cinese in fondo è molto meno monolitico di quanto non sembri.

Copertine »

[di | 29 ago 2010 | Commenti disabilitati | ]
Liu Zhuiheng, l’eroe bombarolo

Liu Zhuiheng è sospettato di aver fatto saltare in aria lo scorso 30 luglio l’ufficio tributario del distretto di Furong a Changsha, causando 4 morti e 19 feriti. Il settimanale Xin Shiji Zhoukan ricostruisce la sua vita sin dall’infanzia negli anni Cinquanta, raccontando la storia di una follia che continua da almeno trent’anni. L’interrogativo è pesante: dal momento che c’erano tutti i segnali della pericolosità dell’uomo, perchè nessuno è intervenuto? E intanto in rete Liu il bombarolo è diventato un eroe.

Copertine »

[di | 22 ago 2010 | One Comment | ]
Li Yi, il daoista ciarlatano

Negli ultimi giorni un nuovo scandalo sta suscitando grande interesse nell’opinione pubblica cinese: la caduta del santone daoista Li Yi. Già capo di un gruppo di acrobati, sedicente medium ed imprenditore fallito, negli ultimi anni egli ha fondato un impero economico sulla propria fama di “grande maestro daoista”. Ora che diversi ex-discepoli lo accusano di essere un truffatore e una studentessa lo ha addirittura denunciato per stupro, questo “Immortale” viene additato alla pubblica vergogna. Tempi duri per i daoisti cinesi.

Sitemap