Home » Archive

Attualità »

[di | 29 mag 2012 | Commenti disabilitati | ]
Il presunto risveglio dei lavoratori cinesi (due anni dopo)

Stando a notizie apparse su media locali, lo scorso 29 marzo oltre cinquecento lavoratori dello stabilimento di Longgang (Shenzhen) della giapponese Ohms Electronics, una sussidiaria della Panasonic, sarebbero scesi in sciopero con una piattaforma di richieste riguardanti welfare e salari. Singolarmente, nel documento che elencava le rivendicazioni, oltre alle varie questioni economiche i lavoratori lamentavano anche la mancanza di rappresentatività del sindacato aziendale.

Attualità, Voci »

[di | 16 mag 2012 | 2 Comments | ]
Una conversazione con Anita Chan

Anita Chan, visiting fellow dell’Australian National University, è un’autorità indiscussa sulle questioni del lavoro in Cina. Dopo aver iniziato la sua carriera accademica occupandosi della generazione delle guardie rosse, della società rurale cinese e dei movimenti di massa in Cina, da quasi due decenni si occupa di lavoratori cinesi. L’abbiamo incontrata in marzo e abbiamo discusso con lei alcuni degli ultimi sviluppi nella situazione del lavoro in Cina.

Attualità »

[di | 10 mag 2012 | One Comment | ]
Lavoratori cercansi: una lettura della carestia di migranti

All’inizio di marzo 2012, il comune di Xintang a Guangzhou, un luogo conosciuto come la “capitale dei jeans”, si è trovato paralizzato a causa dall’assenza di lavoratori migranti. Nello stesso periodo, si stimava che nella provincia dello Hubei fossero circa seicentomila i posti di lavoro rimasti vacanti, contro circa un milione di lavoratori mancanti all’appello nel Guangdong. Tutto questo si è trasformato nell’ennesimo dibattito sulla questione della “carestia” di lavoratori migranti.

Voci »

[di | 18 apr 2012 | Commenti disabilitati | ]
Liu Kaiming: di cosa hanno bisogno i lavoratori cinesi

Liu Kaiming è il fondatore dell’Institute of Contemporary Observation, un’ONG del lavoro di Shenzhen. In questa video-intervista, Liu spiega il suo punto di vista sulla nuova generazione di lavoratori migranti, soffermandosi in particolare sull’idea che essi siano portatori di una nuova consapevolezza giuridica. L’intervista è stata realizzata lo scorso anno, durante le riprese per Dreamwork China.

Attualità »

[di | 13 mar 2012 | Commenti disabilitati | ]
Zhang Lin e il salario dei migranti

Ogni anno nelle settimane che precedono il capodanno lunare i lavoratori migranti tornano immancabilmente ad occupare le prime pagine dei giornali cinesi. A parte le difficoltà che essi incontrano nel trovare un mezzo di trasporto per tornare alle proprie case, a far discutere è soprattutto la questione del mancato pagamento dei salari, un problema che però le autorità riescono invariabilmente a trasformare in un’occasione per far sfoggio delle proprie doti “taumaturgiche”.

Attualità »

[di | 25 nov 2011 | 2 Comments | ]
Hukou, esperimenti per una riforma della cittadinanza

La questione del sistema di registrazione familiare, il cosiddetto hukou, è uno degli aspetti più complessi delle riforme cinesi. Se sono anni che la comunità internazionale critica questa forma di discriminazione istituzionale, non altrettanto evidenti sono gli esperimenti di riforma delle autorità cinesi. Di fatto, nell’ultimo biennio diverse località si sono lanciate in audaci sperimentazioni in materia, prime fra tutte Shanghai, Chongqing, Chengdu e il Guangdong.

Gallerie, Reportage »

[di | 28 lug 2011 | 5 Comments | ]
Dreamwork China, una nuova generazione nella fabbrica del mondo

Dopo una lunga attesa, siamo lieti di potervi presentare il progetto a cui abbiamo lavorato lo scorso inverno. Allora ci siamo trasferiti a Shenzhen per cercare di raccontare quei giovani operai nati negli anni Ottanta e Novanta che lo scorso anno sono stati protagonisti di tanti episodi di resistenza. Da questo viaggio è nato Dreamwork China: un documentario, innanzitutto, ma anche una raccolta di ritratti, un quaderno di appunti e uno spazio multimediale da ampliare, discutere e approfondire.

Attualità »

[di | 30 giu 2011 | Commenti disabilitati | ]
La nuova Legge sulla previdenza sociale: innovazioni reali o aspettative eccessive?

Domani entrerà in vigore la nuova Legge sulla previdenza sociale della Rpc, un testo destinato ad uniformare tutti i precedenti atti normativi in materia. Dal punto di vista delle autorità cinesi, questa Legge è funzionale al raggiungimento di un duplice obiettivo: da un lato, la stabilizzazione sociale e lo stimolo dei consumi interni; dall’altro, il rafforzamento della legittimità del Partito. Ma con quali conseguenze per il costo del lavoro? Un’analisi delle innovazioni della nuova normativa.

Attualità »

[di | 1 giu 2011 | 5 Comments | ]
Generazioni di migranti a confronto

Un paio di settimane fa una lavoratrice migrante sulla quarantina si è suicidata in una fabbrica di borse di Dongguan. Tra i clienti della fabbrica, grandi marchi occidentali. Invece di aprire un dibattito sulla questione morale dei grandi marchi stranieri, ci soffermiamo su un altro aspetto messo in luce da questa vicenda: la scomparsa dei migranti della prima generazione dal dibattito pubblico in Cina. Intenti a discutere della nuova generazione di lavoratori, non è che ci siamo dimenticati di loro?

Attualità »

[di | 11 ago 2010 | Commenti disabilitati | ]
Abbandoni (II): la “tribù delle formiche” se ne va da Tangjialing

Da anni luogo di residenza di giovani cinesi in ristrettezze economiche, il villaggio di Tangjialing alla periferia di Pechino è sul punto di essere raso al suolo e ricostruito dalle autorità cittadine. Nel frattempo i giovani residenti, le cosiddette “formiche”, sono costretti a trasferirsi in zone sempre più periferiche, lì dove il costo della vita è ancora abbordabile. Lo stesso accade regolarmente anche agli altri gruppi sociali emarginati in Cina. La seconda di due storie che parlano di “abbandono”.

Sitemap