Home » Archive

Recensioni »

[di | 25 lug 2011 | Commenti disabilitati | ]
Sfidando le onde, il nuovo libro di Zha Jianying

Quindici anni dopo il successo di “China Pop”, Zha Jianying ritorna con “Tide players”, un nuovo libro in cui l’autrice ricostruisce il decennale dibattito sulla necessità di riformare l’Università di Pechino. Ne emerge un mondo accademico vivace e dinamico, che discute di temi a noi molto vicini, dallo scontro tra sfera scientifica e umanistica alle sfide generazionali, dalla fede cieca nel mercato alla difesa delle rendite di posizione. Ce lo racconta Paola Paderni dell’Orientale di Napoli.

Attualità, Bridge Blogging »

[di | 7 giu 2010 | Commenti disabilitati | ]
Tempo di esami per gli studenti cinesi

Per nove milioni e mezzo di giovani studenti cinesi questi sono i giorni del gaokao, la prova che decide, in base al punteggio, l’accesso alle migliori università del Paese. I posti disponibili quest’anno sono 6.570.000. Chi rimarrà fuori si metterà molto probabilmente alla ricerca di un lavoro, cosa non così facile di questi tempi visto l’elevato numero di laureati cinesi ancora disoccupati.

Attualità »

[di | 20 dic 2009 | Commenti disabilitati | ]
Formiche

Lo aveva già scritto Goffredo Parise negli anni Sessanta in Cara Cina: “[I cinesi] lavorano sempre e il vecchio paragone con le formiche è, anche figurativamente, molto esatto. Come accade di contemplare per ore una fila di formiche che si scontra e ogni formica sembra salutare quella che procede in senso inverso, così si contempla la folla cinese nelle strade e pare che si salutino col gesto delle formiche”. Se quella delle formiche è una rappresentazione ricorrente nell’immaginario occidentale sulla Cina, la novità è che ora sono i cinesi stessi …

Reportage »

[di | 8 giu 2009 | Commenti disabilitati | ]
Avere una laurea e non trovare lavoro

Nello spazio sulla bacheca degli annunci ufficiali dell’Università per le lingue straniere di Pechino che solitamente viene riservato alle offerte di lavoro per gli studenti, nei giorni scorsi spiccavano un paio di fogli intitolati: “Annuncio per il reclutamento nell’esercito dei laureati della presente sessione”. In questo documento, rivolto ai laureandi che completeranno i propri studi nell’anno accademico in corso, si poteva leggere che coloro che dopo la laurea decideranno di arruolarsi per tre anni nell’esercito, al termine del servizio avranno la possibilità di godere di alcuni vantaggi, sia che decidano …

Sitemap